Nonostante il miglioramento delle cure odontoiatriche, milioni di persone soffrono ancora di perdita dei denti, soprattutto a causa delle carie dentali, gengiviti, parodontiti o post traumatico. Per tanto tempo, la unica opzione terapeutica disponibile per le persone con denti mancanti erano le dentiere e i ponti dentali. Ma oggi, ci sono gli impianti dentali!

Che cosa sono gli impianti dentali?

L’impianto dentale è una radice artificiale in titanio posizionata nella mandibola o nella mascella destinata a sostenere una corona o un ponte dentale.

Quali sono I vantaggi di impianti dentali?

I vantaggi dell’impianto dentale sono diversi e includono:

  • Un aspetto estetico migliore. Gli impianti dentali sembrano e offrono il sentimento di essere come i vostri denti e sono stati progettati per fondersi con l’osso, diventando permanenti.
  • Capacità migliorata di parlare. Le dentiere possono scivolare nella bocca causando difetti di pronuncia.
  • Comfort migliorato. Gli impianti dentali stanno diventando una parte del paziente, eliminando il disagio della protesi mobile.

Migliora la masticazione che una dentiera mobile può rendere difficile. Gli impianti funzionano come i propri denti, permettendo una masticazione affidabile e senza dolore del cibo.

  • Migliorano la salute orale. Gli impianti dentali non richiedono la preparazione dei denti esistenti, come i ponti. Dato che i denti intorno non sono interessati nel sostenimento dell’impianto, loro restano intatti, migliorando la salute orale del paziente a lungo termine. I lavori su impianti consentono anche un accesso più agevole negli spazi interdentali, facilitando in tal modo una migliore igiene orale.
  • Sono convenienti. I protesi mobili sono esattamente come sono chiamati: mobili. Gli impianti dentali eliminano l’inconveniente imbarazzante di rimuovere la protesi, e la necessità di utilizzare collanti per tenerlo in posizione.

Gli impianti dentali hanno un tasso di successo del 98%. Con una corretta igiene, gli impianti sono la soluzione ideale in tutti i casi di edentazione, inoltre possono avere una lunga durata di vita.

Qauli sino I prerequisito di impianti dentali?

Il primo passo è quello di progettare un piano di trattamento individualizzato. Il piano risponde alle esigenze specifiche del paziente e viene preparato da una squadra di professionisti della clinica, appositamente preparati ed esperti nella chirurgia orale e odontoiatria restaurativa. Questo approccio di lavoro in squadra fornisce i coordinati di assistenza basati sull’opzione di impianto giusto per il paziente.

La prima fase consiste nell’inserire l’impianto (di futuro radice) nella mascella o mandibola. Una volta inserito, l’impianto è percepito dal corpo come una frattura ossea, e quindi inizia il processo di osteointegrazione. Questo processo richiede normalmente tra 6 e 12 settimane.

Il passo successivo è la protetica dell’impianto. Dopo le 6-12 settimane segue un processo semplice e veloce per il paziente: verrà prelevata un’impronta dell’impianto, e sull’impianto inserito un tecnico fisserà il moncone dentale che permetterà la realizzazione di una corona dentale permanente. In questa fase verrà scelta anche il colore del lavoro protesico.

Siccome l’impianto viene inserito nella mandibola, il dente sostitutivo sembrerà, darà la sensazione e funzionerà come un dente naturale.

Miti su impianti dentali

Gli impianti dentali sono dolorosi

La maggior parte dei pazienti riferiscono che la procedura coinvolge pochissimo disagio. Durante la procedura viene utilizzata l’anestesia locale, e la maggior parte dei pazienti dichiara che gli impianti comportano meno dolore rispetto a una estrazione dentale.

Ovviamente esiste un certo livello di disagio postoperatorio, come durante e dopo qualsiasi intervento chirurgico, ma gli analgesici e il conseguimento di alcuni indicazioni del medico curante rendono questi disagi facilmente supportabili.

Gli impianti dentali richiedono la stessa cura di denti naturali

No! Gli impianti dentali richiedono una igiene migliorata, più rigorosa in comparazione con i denti naturali. Oltre ai tradizionali metodi di pulizia dei denti, devono essere utilizzati i spazzolini interdentali, il filo interdentale, il collutorio e sono necessari l’ispezioni periodiche.

Gli impianti dentali sono per la vita

Infatti gli impianti dentali hanno una lunga durata, con la condizione che il paziente abbia uno stile di vita sano, un igiene impeccabile e si presenti ai controlli regolari. In caso contrario, i pazienti possono perdere i denti impiantati più velocemente.

Gli impianti dentali sono costosi, troppo costosi

È vero. Gli impianti dentali non sono economici. Ma non più costosi rispetto all’alternativa.

Rendendo conto di diversi fattori a lungo termine, si può concludere che gli impianti dentali sono in realtà più economici di una serie di interventi che il paziente sdentato li dovrebbe fare nell’arco di diversi anni. Per esempio, un semplice ponte dentale con i trattamenti dentistici necessari per i denti monconi, può raggiungere il prezzo di un impianto. A seguito di tale intervento almeno due denti sono colpiti, con la possibilità che in pochi anni questi denti siano irreversibilmente compromesse momento in quale il paziente dovrà iniziare una nuova serie di costosi interventi dentali.